Carta di identità  

CHE COSA È E A CHE COSA SERVE:  

È il documento attestante l'identità di un soggetto. Serve per l'identificazione personale.

Per i cittadini italiani è un documento valido per l'espatrio in alcuni Paesi.

Sul sito www.viaggiaresicuri.it è possibile fare la ricerca per singolo paese e verificare il documento di viaggio richiesto.

Ai cittadini italiani non è più richiesta la esibizione della carta di identità al momento dell'ingresso negli Stati che hanno aderito all'accordo di Schengen. È necessario esserne comunque in possesso per dimostrare la propria identità in caso di controllo.

I documenti d’identità sono rilasciati con validità fino alla data corrispondente al giorno e mese di nascita del titolare, immediatamente successiva alla scadenza che sarebbe altrimenti prevista per il documento medesimo e precisamente:

·           3 anni per minori dai 0 ai 3 anni di età

·           5 anni per minori dai 3 ai 18 anni di età

·         10 anni per maggiorenni.

Tale disposizione si applica alle carte d’identità rilasciate dopo il 9 febbraio 2012.

Dai 12 anni in poi il minore firma il proprio documento.

La carta d’identità valida per l’espatrio rilasciata ai minori di età inferiore agli anni 14 dovrà riportare il nome dei genitori o di chi ne fa le veci.

I minori di 14 anni possono viaggiare all’estero, con il documento d’identità valido all’espatrio, anche senza la presenza di uno dei genitori o di chi ne fa le veci, purché in possesso di una dichiarazione di accompagnamento (scaricabile accedendo al seguente link:img.poliziadistato.it).

rilasciata dai genitori o da chi ne fa le veci, con il nome della persona, dell’ente o della compagnia di trasporto a cui i minori medesimi sono affidati. Tale dichiarazione è convalidata dalla Questura o dalle autorità consolari in casi di rilascio all’estero.

Per assicurare forme di garanzia nei confronti dei minori è necessario, ai fini del rilascio della carta d'identità valida all’espatrio, anche nei confronti di figli conviventi con uno solo dei genitori o di figli affidati ad uno solo dei genitori separati, ottenere l’assenso di entrambi i genitori all’atto del rilascio del documento stesso.

In mancanza dell’assenso di uno dei genitori il rilascio del documento d’identità potrà avvenire dietro presentazione dell’autorizzazione del Giudice Tutelare da richiedere presso il Tribunale.

A causa dei disagi riscontrati per il mancato riconoscimento da parte di alcuni Stati della carta di identità munita del timbro di proroga della validità, il Ministero dell’Interno ha autorizzato il rilascio di una nuova carta di identità con validità decennale, anche in presenza di documento già prorogato e ancora in corso di validità, al medesimo costo di € 5,42.

Le persone con problemi di deambulazione possono richiedere il rilascio a domicilio: in questo caso una persona maggiorenne dovrà presentarsi allo Sportello Anagrafe con la carta d’identità scaduta o con un documento della persona non deambulante, con tre foto identiche e recenti e richiede il rilascio. Un incaricato del Comune si recherà poi al domicilio della persona richiedente per la consegna della carta d’identità e l’apposizione della firma.

 

Rilascio e rinnovo per i cittadini stranieri:          

Oltre a quanto richiesto per i cittadini italiani, i cittadini stranieri residenti:

- se comunitari devono presentare anche un documento d’ identità del proprio

- se extracomunitari devono presentare anche:  il passaporto e il permesso di soggiorno valido o rinnovato

 

Rilascio agli italiani residenti all’estero:

Gli iscritti all’anagrafe degli italiani residenti all’estero (A.I.R.E.) devono essere in possesso di

un documento d’identità italiano.

Per loro è possibile ottenere il rilascio della carta d’identità anche presso le sedi consolari.

DOVE RIVOLGERSI:  

UFFICIO ANAGRAFE

Sede distaccata, Viale Rimembranze,15

COSA OCCORRE FARE PER:  

Al momento della richiesta occorre presentarsi con:
3 fotografie uguali, recenti, su carta fotografica formato tessera, con tratti del viso ben visibili, senza cappello, su sfondo chiaro ed espressione neutra. Il copricapo è ammesso solo per i cittadini che professano culti religiosi che ne obblighino l’uso sempre e comunque con i tratti del viso ben visibili;
carta d’identità già scaduta o in scadenza (massimo 180 giorni prima);
in caso di deterioramento: carta deteriorata;
in caso di furto o smarrimento: denuncia presentata presso le competenti autorità e altro documento di riconoscimento.

QUANDO:  

Fino a 180 giorni prima della naturale scadenza

TEMPI:  

1 giorno lavorativo

COSTI:  

€ 5,42
€ 10,58 in caso di deterioramento o smarrimento oppure in caso di richiesta di nuovo documento antecedente il periodo di rinnovabilità (più di 180 giorni prima della scadenza)

NORMATIVA:  

Art. 3 del TULPS, R.D. 773/1931

Artt. da 288 a 294 del Regio Decreto 06/05/1940 n. 365

Art. 31 del D. L. 25/6/2008 n.112 

Art. 10 del decreto-legge 13 maggio 2011 n. 70

RESPONSABILE:  

Dott.ssa Stefania Balzaretti

Versione Stampabile Versione Stampabile

  • Segnalazione Guasti
  • Carta di identità elettronica (CIE)
  • Posta Elettronica Certificata (PEC)
  • Amministrazione Trasparente
  • Albo Pretorio
  • PagoPA
  • Nido d´Infanzia comunale: