Somministrazione di alimenti e bevande all′interno di strutture riservate  

DOVE RIVOLGERSI:  

UFFICIO COMMERCIO E ATTIVITÀ PRODUTTIVE

Palazzo comunale, Via Cardinal Minoretti,19 - Primo piano

COSA OCCORRE FARE PER:  

Sono strutture riservate quelle elencate nell'articolo 68, comma 4, Legge Regionale 6/2010; in particolare:
- esercizi nei quali la somministrazione è congiunta ad attività di intrattenimento es. sala da ballo, locali notturni, stabilimenti balneari, impianti sportivi ecc...
- esercizi situati all'interno delle aree di servizio delle strade extra urbane principali,  delle autostrade, nelle stazioni dei mezzi di trasporto pubblico e nei mezzi di trasporto pubblici
- mense aziendali e spacci annessi ad aziende, amministrazioni, enti e scuole nei quali la somministrazione viene effettuata esclusivamente nei confronti del personale dipendente e degli studenti
- domicilio del consumatore
- ospedali, case di cura, parrocchie, oratori, comunità religiose, asili infantili, case di riposo, caserme, stabilimenti delle forze dell'ordine
- musei, teatri, sale da concerto e simili.
 
L’apertura,  il trasferimento e la modifica di un Pubblico Esercizio di cui alla L.R. n. 6/2010 ed all’art. 64 comma 7 del D.Lgs. n. 59/2010, avviene mediante la presentazione del modello SCIA Mod. A, allegando il modello SCIA Scheda 1 il modello SCIA Scheda 2, la Planimetria dei locali, il modello di Comunicazione della denominazione dell’attività del Pubblico Esercizio.
 
In caso di  subingresso e/o modifica  dell’assetto societario va presentato il modello SCIA Mod. B allegando il modello   SCIA Scheda 2,   modello di   Comunicazione  Denominazione Attività Pubblico Esercizio, e copia  dell’Atto Notarile di cessione.
 
In caso di subingresso con modifica dei locali, oltre al modello SCIA Mod. B e relativi allegati, dovrà essere presentata anche il modello SCIA Mod. A, allegando il modello SCIA  Scheda 1 il modello SCIA Scheda 2, la Planimetria dei locali.

QUANDO:  

Per avviare o modificare l´attività occorre presentare la SCIA richiesta tramite il portale www.impresainungiorno.gov.it della CCIAA della Monza e Brianza

TEMPI:  

La presentazione della SCIA consente di iniziare subito l´attività

COSTI:  

Versamento da inviare all´ASL per i diritti sanitari

NORMATIVA:  

Articolo 68, comma 4, Legge Regionale 6/2010

Delibera di Giunta Regionale n° 6919 del 2.4.2008

D.lgs 59/2010 - Attuazione della direttiva 2006/123/CE relativa ai servizi nel mercato interno

RESPONSABILE:  

Dott.ssa Angela Borghi

ALLEGATI

Versione Stampabile Versione Stampabile

  • Segnalazione Guasti
  • Carta di identità elettronica (CIE)
  • Posta Elettronica Certificata (PEC)
  • Amministrazione Trasparente
  • Albo Pretorio
  • PagoPA
  • Nido d´Infanzia comunale: