Le funzioni dello sportello unico (SUAP)

SPORTELLO UNICO PER LE IMPRESE - NUOVA PROCEDURA PER S.C.I.A.

Il funzionamento del SUAP è disciplinato dal D.P.R. 160/2010.
Lo sportello unico per le imprese è un servizio fornito dai Comuni a tutti gli imprenditori che hanno necessità di ottenere autorizzazioni, nulla osta o altri atti per l'esercizio della propria attività produttiva. Attraverso questo strumento l'imprenditore operante in qualsiasi settore economico (agricoltura, industria, commercio, turismo, servizi pubblici e privati) avvia in un'unica domanda, tutte le richieste necessarie all'esercizio della propria impresa ed ottiene in un'unica risposta tutte le autorizzazioni necessarie.

Gli sportelli unici si impegnano a:

• garantire agli imprenditori un unico interlocutore verso la pubblica amministrazione per il rilascio degli atti necessari all'esercizio dell'attività economica;

• attivare e seguire costantemente il procedimento unico per il rilascio di tutti i provvedimenti autorizzativi relativi agli impianti produttivi di beni e servizi assicurando tempi brevi e certi;

• fornire agli imprenditori un servizio di informazione e consulenza relativo sia agli adempimenti amministrativi, sia alle opportunità ed incentivazioni. Lo sportello unico si fonda su quattro principi:

 • Organizzazione orientata alla soddisfazione dell'utente/cliente. Lo sportello unico tende a soddisfare in tempi certi il bisogno dell'utente/cliente che necessita di disporre di tutti i titoli abilitativi necessari ad esercitare l'attività economica utilizzando un'interfaccia unica.

• Focalizzazione sulla leadership del responsabile della struttura unica. Il responsabile unico è l'interfaccia con l'utente/cliente. Egli attiva il sistema dei fornitori interni per l'acquisizione degli atti istruttori e si muove in piena autonomia convocando anche gli altri enti per dare una risposta precisa all'imprenditore.

 • Approccio per processi. Il processo organizzativo per il rilascio dell'atto finale è unico e viene attivato con un'unica domanda. All'interno del processo unico sono raccolti gli atti istruttori forniti dalle altre amministrazioni. Il provvedimento conclusivo, che è un atto unico, è il solo titolo per la realizzazione dell'intervento richiesto.

• Approccio sistemico. Le altre amministrazioni sono tenute a concorrere alla corretta gestione del processo organizzativo primario dello sportello unico. La richiesta di pareri, autorizzazioni, nulla osta, atti di consenso deve essere presentata esclusivamente alla struttura unica. Pertanto le altre amministrazioni che ricevono richieste al di fuori del procedimento unico devono segnalare la non conformità all'utente/cliente e riattivare l'iter del procedimento.

Si segnala che questo Ente e’ stato accreditato come SUAP presso la camera di C.C.I.A.A. di Monza e della Brianza. Al riguardo si informa che la presentazione delle pratiche dovrà avvenire eclusivamente in modalità telematica in modo contestuale a quello di competenza del Registro delle Imprese, presso la Camera di Commercio.

Sono possibili due modalità di invio:
 
1) utilizzo delle procedure messe a disposizione dalla Camera di Commercio di Monza e della Brianza.
 
2) compilazione ed invio on line della modulistica regionale unificata, utilizzando la piattaforma MUTA, messa a disposizione dalla Regione Lombardia, per cui occorre registrarsi al sito www.muta.servizirl.it.
 
Conseguentemente si presenteranno due alternative:

1) pratiche “only Suap” (non contestuali a quelle di competenza del registrro imprese) per le quali l’utente dovrà utilizzare l’applicativo messo a disposizione dalla C.C.I.A.A. sul portale www.impresainungiorno.gov.it

 2) pratiche contestuali alla Comunicazione Unica (Registro Imprese, Agenzia Entrate, Inail e Inps) per le quali di dovrà utilizzare l’applicativo Starweb.

Il procedimento riguarderà tutte le attività che, in base al D.Lgs. 59/2010  di attuazione della Direttiva Servizi,(e sue sucuccessive modificazioni e integrazioni) sono state assoggettate a S.C.I.A.

La S.C.I.A. dovrà essere sottoscritta digitalmente per la presentazione telematica. Coloro i quali non abbiano tale possibilità potranno conferire ad un soggetto intermediario procura speciale ai sensi dell'art. 1392 del c.c. Ai fini di una corretta istruttoria delle pratiche è preferibile consegnare gli eventuali elaborati grafici (planimetrie) in formato cartaceo. Per ogni pratica (ad eccezione della SCIA per cessazione attività) dovranno essere effettuati i seguenti pagamenti:

●diritti di segreteria secondo il tariffario approvato dall' Azienda Sanitaria Locale della Provincia di Monza e della Brianza con bollettino di conto corrente postale n. 41467200 intestato alla A.T.S. Provincia di Monza e della Brianza - settore IPATSLL Servizio Tesoreria Monza, riportando nella causale del versamento la denominazione, sede dell'azienda e la seguente dicitura: voce tariffario n. 66.

Le pratiche gestite dal SUAP sono quelle indicate nel D.LGS 222/2016 di cui alla TAB I e III, con esclusione della tabella II da inviare direttamente all'area tecnica dell'ente.

Il Comune di Cogliate ”non” attribuisce al SUAP le competenze dello Sportello Unico per l'Edilizia Produttiva (richieste di varianti, rilascio Permessi di Costruire, controllo comunicazioni di fine lavori, rilascio certificati di agibilità, vigilanza e repressione illeciti edilizi).

 Quando la segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) assume validità giuridica?

ALLEGATI

  • Segnalazione Guasti
  • Carta di identità elettronica (CIE)
  • Posta Elettronica Certificata (PEC)
  • Amministrazione Trasparente
  • Albo Pretorio
  • PagoPA
  • Piano Governo Territorio (PGT)
  • Nido d´Infanzia comunale:
  • Mensa scolastica
  • Vetrina lavoro
  • Informativa mercato elettronico
  • Calcolo ravvedimento operoso
  • Calcolo IMU-TASI
  • Suap
  • CPIA Monza e Brianza
  • Linea amica
  • Il portale della legge
  • Protezione civile
  • Brianzasenzabarriere