Autorizzazione al trasporto di salma/resti m.  

CHE COSA È E A CHE COSA SERVE:  

Ogni trasporto di cadavere deve essere preceduto da autorizzazione, rilasciata dal Dirigente/Responsabile di Servizio.
 
Qualora sia necessario trasportare il cadavere in altro Comune, per la cremazione, il trasporto del cadavere ed il trasporto delle risultanti ceneri sono autorizzate con unico decreto del Dirigente/Responsabile di Servizio del Comune ove è avvenuto il decesso ovvero, per i cadaveri già inumati o tumulati, del Comune di pregressa sepoltura.
 
La domanda viene formulata al responsabile del servizio da parte delle imprese funebri, su delega dei famigliari del defunto.
 
Per i trasporti di salme all'estero o dall'estero, occorre distinguere tra:
- Paesi aderenti alla Convenzione di Berlino (R.D. 1/7/1937, n. 1379): Italia, Germania, Belgio, Cile, Egitto, Portogallo, Danimarca, Francia, Cecoslovacchia ora Slovacchia e Repubblica Ceca, Svizzera, Turchia, Austria, Zaire, Messico e Romania.
La competenza al rilascio delle relative autorizzazioni, già del Prefetto, è stata trasferita alle Regioni con D.P.C.M. 26/5/2000 (G.U. n. 238 del 11/10/2000). Queste ultime hanno generalmente individuato il Sindaco quale autorità competente al rilascio di dette autorizzazioni.
La Convenzione internazionale di Berlino non si applica al trasporto delle ceneri e dei resti mortali, completamente mineralizzati, fra gli Stati aderenti. Per questi trasporti è il Sindaco (o dirigente/responsabile di servizio) a rilasciare l'autorizzazione. 
- Paesi non aderenti alla Convenzione di Berlino (R.D. 1/7/1937, n. 1379): il trasporto di ceneri o resti mortali fra Stati non aderenti a detta convenzione richiede le normali autorizzazioni di cui agli articoli 28 e 29 del D.P.R. 285/1990, ma non le misure precauzionali igieniche stabilite per il trasporto di cadaveri. 

DOVE RIVOLGERSI:  

UFFICIO STATO CIVILE

Sede distaccata, Viale Rimembranze,15

TEMPI:  

Immediato dalla ricezione della domanda di trasporto e dalla verifica dei documenti attestanti il decesso

COSTI:  

2 marche da bollo da € 16,00 cd (una per la domanda e una per la relativa autorizzazione)

NORMATIVA:  

D.P.R 3/11/2000 n. 396
D.P.R 10/09/1990 n. 285

RESPONSABILE:  

Daniele Barbagallo

Versione Stampabile Versione Stampabile

  • Segnalazione Guasti
  • Carta di identità elettronica (CIE)
  • Posta Elettronica Certificata (PEC)
  • Amministrazione Trasparente
  • Albo Pretorio
  • PagoPA
  • Nido d´Infanzia comunale: