Attività di vendita - Giornali e riviste  

CHE COSA È E A CHE COSA SERVE:  

Per vendita di quotidiani e periodici si intende l’attività di vendita specifica della stampa quotidiana e periodica che può avvenire all’interno di un chiosco (su suolo pubblico o suolo privato), oppure all’interno di un negozio. Ai sensi del Decreto Legislativo n. 170/2001, la vendita può avvenire in forma esclusiva, nel caso in cui l’attività di vendita di quotidiani e periodici si configuri come attività prevalente (vendita generale di quotidiani e periodici), sia all’interno di un chiosco che all’interno di un negozio, oppure in forma non esclusiva (vendita di quotidiani o di periodici), nel caso in cui l’attività si configuri come attività complementare di altra attività e la vendita di quotidiani e periodici avvenga all’interno di un’altra struttura, ossia:
· rivendita di generi di monopolio;
· impianto di distribuzione di carburanti;
· esercizio per la somministrazione di alimenti e bevande;
· media struttura di vendita 
· grande strutture di vendita;
· esercizio adibito prevalentemente alla vendita di libri e prodotti equiparati;
· esercizio a prevalente specializzazione di vendita, con esclusivo riferimento alla vendita delle riviste di identica specializzazione;
Requisiti soggettivi
- possesso dei requisiti morali previsti dall'articolo 71 del D.Lgs n. 59/2010;
- assenza di pregiudiziali ai sensi della legge antimafia;
- iscrizione alla CCIAA Registro Imprese.
Requisiti strutturali
L'edificio e i locali in cui si svolge l'attività devono avere una destinazione d’uso compatibile con l’attività stessa. L'attività deve essere svolta nel rispetto delle norme applicabili all'attività in oggetto e delle relative prescrizioni (ad esempio in materia di urbanistica, edilizia, tutela ambientale, tutela della salute nei luoghi di lavoro, regolamenti locali di polizia urbana e annonaria).

DOVE RIVOLGERSI:  

UFFICIO COMMERCIO E ATTIVITÀ PRODUTTIVE

Palazzo comunale, Via Cardinal Minoretti,19 - Primo piano

COSA OCCORRE FARE PER:  

  • - Accedere al portale impresainungiorno come utente registrato, seguendo la procedura di autenticazione richiesta dal sistema
  • - Selezionare il settore di attività: Commercio e servizi > commercio > Vendita di giornali e riviste
  • - Selezionare la scelta desiderata e poi cliccare il tasto "conferma"

Note

Costituisce titolo valido per iniziare l’attività o per rendere operativo il subingresso o la modifica all’attività dichiarata, con decorrenza immediata, l’inoltro della SCIA completa di tutti gli allegati e correttamente compilata. Una SCIA incompleta o errata è improcedibile e quindi non produce alcun effetto giuridico.

Non è necessario presentare la SCIA:

a) per la vendita nelle sedi dei partiti, enti, chiese, comunità religiose, sindacati associazioni, di pertinenti pubblicazioni specializzate
b) per la vendita ambulante di quotidiani di partito, sindacali e religiosi, che ricorrano all'opera di volontari a scopo di propaganda politica, sindacale o religiosa;
c) per la vendita nelle sedi delle società editrici e delle loro redazioni distaccate, dei giornali da esse editi;
d) per la vendita di pubblicazioni specializzate non distribuite nelle edicole;
e) per la consegna porta a porta e per la vendita ambulante da parte degli editori, distributori ed edicolanti;
f)  per la vendita in alberghi e pensioni quando essa costituisce un servizio ai clienti;
g) per la vendita effettuata all'interno di strutture pubbliche o private rivolta unicamente al pubblico che ha accesso a tali strutture.

Relativamente agli orari, come per gli altri esercizi commerciali, l’operatore deve segnalare agli utenti l’orario di apertura-chiusura tramite cartello orario, ai sensi della legge regionale n. 6/2010.

 

 

NORMATIVA:  

RESPONSABILE:  

Giovanna Cattaneo

Versione Stampabile Versione Stampabile

  • Segnalazione Guasti
  • Carta di identità elettronica (CIE)
  • Posta Elettronica Certificata (PEC)
  • Amministrazione Trasparente
  • Albo Pretorio
  • PagoPA
  • Nido d´Infanzia comunale: