Richiesta di pubblicazioni di matrimonio  

CHE COSA È E A CHE COSA SERVE:  

E’ la richiesta che i nubendi devono fare all’Ufficiale di Stato Civile del Comune in cui almeno uno di essi e’ residente, prima della celebrazione del matrimonio, indipendentemente se il matrimonio sara’ celebrato con rito civile, concordatario (rito cattolico) o con altri culti ammessi dallo Stato Italiano.

La pubblicazione di matrimonio e’ prevista per legge e serve a rendere pubblica la volonta’ dei futuri sposi a volersi unire in matrimonio.

La pubblicazione, riportante il nome, il cognome,  luogo e data di nascita, residenza dei futuri sposi, il luogo dove intendono celebrare il matrimonio, avviene attraverso l’albo on-line presente sul sito internet del Comune di Cogliate, accessibile al seguente link:

 http://www.comune.cogliate.mb.it/pubblicazioni/Informazioni_A/Informazioni_A_Elenco.asp?ID_M=940&ID_MacroMenu=0

Gli eventuali interessati, che siano al corrente dell’esistenza di impedimenti, per le tipologie previste dalla legge, possono proporre opposizione e, in questo caso, l’Ufficiale di Stato Civile, sospende la celebrazione del matrimonio fino a che l’opposizione non sarà oggetto di decisione dell’autorità giudiziaria.

Quando il matrimonio sarà celebrato dinanzi ad un ministro del culto cattolico, la richiesta di pubblicazione viene fatta anche al parroco dinanzi al quale il matrimonio sarà celebrato e le pubblicazioni vengono esposte anche presso la Parrocchia, a cura del parroco stesso.

DOVE RIVOLGERSI:  

UFFICIO STATO CIVILE

Sede distaccata, Viale Rimembranze,15

COSA OCCORRE FARE PER:  

La richiesta di pubblicazione può essere presentata dai futuri sposi purché maggiorenni, presso l’ufficio di stato civile del Comune ove uno dei due ha la residenza e generalmente nel Comune dove si contrarrà il matrimonio.

Per effettuare la pubblicazione di matrimonio occorre presentare:

- un valido documento di riconoscimento degli interessati

- dichiarazione resa dagli interessati da rendersi presso l’ufficio di stato civile del Comune

- 1 marca da bollo da € 16,00 se entrambi sono residenti nel Comune

- 2 marche da bollo da € 16,00 se uno dei due interessati sia residente in un altro Comune

- in caso di matrimonio religioso: richiesta di pubblicazioni del Parroco o di altro Ministro di culto, dinanzi al quale i futuri sposi intendono contrarre matrimonio con rito religioso;

- per gli stranieri: dichiarazione legalizzata rilasciata dall’Autorità competente (ambasciata, consolato o altra autorità prevista dalla Legge dello Stato di appartenenza) attestante che nulla osta al matrimonio (art. 116 c.c.). Il documento non deve essere legalizzato per quegli stati che in base a vigenti convenzioni sono esenti dalla formalità generale della legalizzazione;

- per i minori che abbiano compiuto 16 anni: autorizzazione rilasciata dal Tribunale per i Minorenni

Tutti gli altri documenti ritenuti necessari per verificare l’esattezza delle dichiarazioni e per provare l’inesistenza di impedimenti alla celebrazione del matrimonio, sono richiesti d’ufficio da parte dell'Ufficiale di Stato Civile.

QUANDO:  

E´ opportuno presentarsi con ampio anticipo rispetto alla data fissata per il matrimonio, tenendo presente che il Certificato di eseguita pubblicazione è valido per 180 giorni dalla data del rilascio, periodo di tempo entro il quale il matrimonio deve essere celebrato, in caso contrario la pubblicazione si considera come non avvenuta.

TEMPI:  

L´Atto di Pubblicazione è inserito nell´Albo on line per almeno otto giorni consecutivi.
L´Ufficiale di Stato Civile, a partire dal quarto giorno successivo a quello dell´ultimo giorno di pubblicazione, rilascera´ agli sposi che devono contrarre matrimonio con rito religioso il "Certificato di eseguita pubblicazione" da consegnare al Parroco o al Ministro di culto che celebrera´ il matrimonio.

COSTI:  

€ 16,00 euro per 1 marca da bollo se entrambi i nubendi sono residenti nel Comune;
€ 32,00 per 2 marche da bollo nel caso in cui uno dei due risieda in altro Comune.

NORMATIVA:  

Art. da 50 a 62 del D.P.R. 396/2000 e succ. modifiche e integrazioni

RESPONSABILE:  

Daniele Barbagallo

ALLEGATI

Versione Stampabile Versione Stampabile

  • Segnalazione Guasti
  • Carta di identità elettronica (CIE)
  • Posta Elettronica Certificata (PEC)
  • Amministrazione Trasparente
  • Albo Pretorio
  • PagoPA
  • Piano Governo Territorio (PGT)
  • Nido d´Infanzia comunale:
  • Mensa scolastica
  • Vetrina lavoro
  • Informativa mercato elettronico
  • Calcolo ravvedimento operoso
  • Calcolo IMU-TASI
  • Suap
  • CPIA Monza e Brianza
  • Linea amica
  • Il portale della legge
  • Protezione civile
  • Brianzasenzabarriere