Strutture ricettive: Bed & Breakfast  

CHE COSA È E A CHE COSA SERVE:  

Sono definiti “Bed and Breakfast” le attività ricettive, di carattere saltuario, svolte da privati che utilizzano parte della loro abitazione di residenza per offrire un servizio a conduzione familiare di alloggio e prima colazione.

Il servizio dovrà essere assicurato avvalendosi della normale organizzazione familiare e fornendo, esclusivamente a chi è alloggiato, cibi e bevande confezionate per la prima colazione, senza alcun tipo di manipolazione.

L'attività è esercitata in case unifamiliari o in unità condominiali: l'esercizio di tale attività non determina il cambio di destinazione d'uso dell'immobile.

L'attività può essere esercitatanel rispetto dei requisiti previsti dal regolamento regionale  del 5 agosto  2016 n. 7:

-  è obbligatorio essere residenti e abitare nell'appartamento oggetto di attività (niente B&B in una seconda casa);
-  la ricettività è limitata ad un massimo di dodici posti letto;
-  l'attività deve avere carattere saltuario o essere svolta per periodi ricorrenti.

DOVE RIVOLGERSI:  

UFFICIO COMMERCIO E ATTIVITÀ PRODUTTIVE

Palazzo comunale, Via Cardinal Minoretti,19 - Primo piano

COSA OCCORRE FARE PER:  

  • Per aprire e/o modificare un “bed & breakfast” occorre presentare, esclusivamente per via esclusivamente telematica, una segnalazione certificata di inizio attività (SCIA Modello A oppure B + Scheda 6 + modulo autocertificazione requisiti morali) al SUAP tramite il portale  www.impresainungiorno.gov.it.  completa della documentazione richiesta:

    - planimetria dei locali in scala non inferiore a 1:100;

    - certificato di agibilità (abitativa);

    - copia della polizza assicurativa di responsabilità civile per il verificarsi di eventuali danni agli ospiti.

    La SCIA ha validità illimitata, salvo modifiche sostanziali relative al soggetto titolare o alla struttura.

    Costituisce titolo valido per intraprendere l’attività, con decorrenza immediata, la regolare presentazione della SCIA, completa di tutti gli allegati e correttamente compilata.

    Una SCIA incompleta o errata è improcedibile e quindi non produce alcun effetto giuridico.

    Si rammenta inoltre che eventuali omissioni o dichiarazioni mendaci da parte del dichiarante comportano l’eventuale denuncia all’autorità giudiziaria, con possibili conseguenze penali a carico dello stesso.

    Non occorre possedere la documentazione relativa alla prevenzione incendi di cui al D.P.R. n. 151 del 1° agosto 2011, in quanto tali esercizi non possono superare i 25 posti letto.

    Per la somministrazione di alimenti e bevande riferita al servizio di prima colazione effettuata dal titolare dell'attività di cui all'art. 29, non sono necessari i requisiti professionali di cui all'art. 66 della L.R. 6/2010

    Note: Faq regione lombardia

     

     

COSTI:  

Versamento dei diritti A.S.L. sia per nuova apertura che per modifica attività

NORMATIVA:  

-  Legge Regionale 16 luglio 2007 n. 15 "Testo unico delle leggi regionali in materia di turismo"
-  Decreto Direttore Generale Regione Lombardia 18 marzo 2011, n. 2481 “Adeguamento degli schemi di dichiarazione e dei relativi allegati in attuazione della l.r. 2 febbraio 2007 n. 1, art. 5 alla disciplina SCIA di cui al d.l. 31 maggio 2010 e approvazione schema incarico per la loro sottoscrizione digitale e presentazione telematica”, rettificato dal d.d.g. 21 marzo 2011, n. 2520.
- Regolamento Regione lombardia 5 agosto 2016 n. 7: Definizione dei servizi, degli standard qualitativi e delle dotazioni minime obbligatorie degli ostelli per la gioventù, delle case appartamenti per vacanze, delle foresterie lombarde, delle locande e dei bed and breakfast e requisiti strutturali ed igienico - sanitari dei rifugi alpinistici ed escursionistici in attuazione dell'art. 37 della legge regionale 1° ottobre 2015, n.27.
D.g.r. 16 gennaio 2017 - n. X/6117 - Approvazione contrassegni Identificativi delle strutture ricettive non alberghiere.

RESPONSABILE:  

Giovanna Cattaneo

ALLEGATI

Versione Stampabile Versione Stampabile

  • Segnalazione Guasti
  • Carta di identità elettronica (CIE)
  • Posta Elettronica Certificata (PEC)
  • Amministrazione Trasparente
  • Albo Pretorio
  • PagoPA
  • Piano Governo Territorio (PGT)
  • Nido d´Infanzia comunale:
  • Mensa scolastica
  • Vetrina lavoro
  • Informativa mercato elettronico
  • Calcolo ravvedimento operoso
  • Calcolo IMU-TASI
  • Suap
  • CPIA Monza e Brianza
  • Linea amica
  • Il portale della legge
  • Protezione civile
  • Brianzasenzabarriere