Spettacoli Viaggianti - Installazione temporanea di un circo  

CHE COSA È E A CHE COSA SERVE:  

Gli spettacoli viaggianti sono quelle attività spettacolari, quei trattenimenti e quelle attrazioni allestite con strutture mobili, all’aperto o al chiuso, ovvero in parchi di divertimento. Tali attività sono classificate per tipologia con decreto del Ministro per i beni e le attività culturali, ai sensi dell’art. 4 della Legge 18 marzo 1968 n. 337.

Si definisce “circo” quell’attrezzatura mobile costituita principalmente da un tendone di misure diverse, sostenuto da pali centrali, sotto il quale è collocata una pista su cui si esibiscono artisti, clown, ginnasti, acrobati, animali. Il pubblico che assiste è  in genere collocato intorno alla pista.

DOVE RIVOLGERSI:  

UFFICIO COMMERCIO E ATTIVITÀ PRODUTTIVE

Palazzo comunale, Via Cardinal Minoretti,19 - Primo piano

COSA OCCORRE FARE PER:  

Chiunque intenda allestire temporaneamente un circo deve presentare apposita istanza in competente bollo allo Sportello Unico per le Attività produttive nel cui territorio intende installare lo stesso, esclusivamente sull’apposita modulistica comunale all’uopo predisposta. 

L’autorizzazione è  rilasciata dall’ufficio, al termine dell’istruttoria, che comprende anche l’accertamento dell’esperienza professionale e della proprietà delle attrazioni, consente lo svolgimento dell’attività.

Per il rilascio della licenza dovrà essere prodotta, a installazione effettuata: 

- idonea dichiarazione di corretta installazione e montaggio della struttura e degli impianti (anche elettrici); 

Requisiti soggettivi:

- possesso dei requisiti morali previsti dall’articolo 11 del R.D. n. 773/1931;

- assenza di pregiudiziali ai sensi della legge antimafia;
 
Requisiti oggettivi:
Occorre:
- il collaudo dell’attrazione effettuato da un ingegnere iscritto all’albo, valido per l’anno in corso;
- il certificato di assicurazione in corso di validità dell’attrazione che si vuole inserire in licenza;
- la documentazione idonea a provare la disponibilità a titolo di proprietà, di locazione finanziaria o di contratto di locazione pluriennale rinnovabile (ad esempio fattura d’acquisto) dell’attrazione.
 
Se sono previste un massimo di 200 persone è necessario presentare relazione tecnica redatta e firmata da professionista competente che attesta la rispondenza del locale o dell'impianto alle regole tecniche definite dalla normativa vigente.
Se si presenta domanda di autorizzazione per svolgere la manifestazione e sono previste oltre 200 persone è necessario aver ottenuto o richiedere congiuntamente anche licenza di agibilità (articolo 80 del Regio Decreto 18/06/1931, n. 773 "Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza"). La licenza sarà rilasciata dalla commissione per la vigilanza sui locali di pubblico spettacolo. 
Per gli allestimenti temporanei che si ripetono periodicamente non occorre una nuova verifica, se in data non anteriore a due anni la commissione ha già rilasciato la licenza di agibilità (articolo 141 del Regio Decreto 06/05/1940, n. 635). Fa eccezione il caso in cui la natura dei luoghi degli allestimenti temporanei richieda una specifica verifica delle condizioni di sicurezza.
 
Inoltre:
Se si somministrano alimenti e bevande è necessario presentare apposita documentazione:
- se si tratta di una manifestazione soggetta a SCIA occorre presentare SCIA per somministrazione temporanea di alimenti e bevande insieme alla documentazione per lo svolgimento della manifestazione
- se si tratta di una manifestazione soggetta ad autorizzazione presentare, prima dell'inizio della manifestazione, SCIA per somministrazione temporanea di alimenti e bevande.
Se l'attività svolta in occasione di sagre, fiere, manifestazioni religiose, tradizionali e culturali o eventi locali straordinari non è necessario soddisfare i requisiti soggettivi professionali (articolo 41 del Decreto Legge 09/02/2012, n. 5).
Per esercitare l'attività è comunque necessario rispettare i requisiti definiti dalla normativa vigente in merito all'igiene dei prodotti stoccati, prodotti e venduti.

 

NORMATIVA:  

- Regio Decreto 18 giugno 1931 n.773 “Testo Unico Leggi di Pubblica Sicurezza”

- Regio Decreto 6 maggio 1940 n.635 “Regolamento per l'esecuzione del T.U.L.P.S.”

Legge 18 marzo 1968 n.337 “Disposizione su circhi equestri e sullo spettacolo viaggiante”

Decreto Legislativo 30 aprile 1992 n.285 “Nuovo Codice della Strada e successive modifiche ed integrazioni”

Decreto Presidente della Repubblica 16 dicembre 1992 n.495 “Regolamento di esecuzione e di attuazione del Nuovo Codice della Strada e successive modifiche ed integrazioni”

Decreto Ministeriale 18 maggio 2007 “Norme di sicurezza per le attività di spettacolo viaggiante”

RESPONSABILE:  

Giovanna Cattaneo

ALLEGATI

Versione Stampabile Versione Stampabile

  • Segnalazione Guasti
  • Carta di identità elettronica (CIE)
  • Posta Elettronica Certificata (PEC)
  • Amministrazione Trasparente
  • Albo Pretorio
  • PagoPA
  • Piano Governo Territorio (PGT)
  • Nido d´Infanzia comunale:
  • Mensa scolastica
  • Vetrina lavoro
  • Informativa mercato elettronico
  • Calcolo ravvedimento operoso
  • Calcolo IMU-TASI
  • Suap
  • CPIA Monza e Brianza
  • Linea amica
  • Il portale della legge
  • Protezione civile
  • Brianzasenzabarriere